Ogni giorno un'isola

Se c’è un’escursione che davvero non puoi perderti durante il tuo soggiorno, quella consiste nel fare tappa su un’isola. Cosa sarebbe la tua conoscenza del Morbihan se ti limitassi a fissare i suoi 900 chilometri di costa atlantica e le sue numerose isole? Se è vero, come si suol dire, che qui vi sono tante isole quanti sono i giorni dell’anno, non puoi non trascorrerne almeno uno alla maniera isolana! Ecco qualche Idea…

LA BELLE ÎLE EN MER… , DI NOME E DI FATTO!

Partendo da Quiberon, Vannes o Port-Navalo, lascia la tua auto al molo e imbarcati per trascorrere una giornata totalmente immerso nella natura. All’arrivo al porto di Le Palais, troverai le fortificazioni e la cittadella di Vauban proprio di fronte a te. In questo scenario storico, il valzer delle barche imprime il ritmo alla vita sull'isola. Prendi l'autobus o affitta una bici e parti alla scoperta dei siti naturali più belli che costituiscono la ricchezza dell'isola: i faraglioni di Porto-Coton a Bangor, i sentieri costieri, la costa selvaggia, il piccolo porto tipico e colorato di Sauzon, le spiagge nascoste in fondo alle insenature… Non ti fermeresti volentieri per un soggiorno più lungo?!

L'ISOLA DI HOUAT, QUANDO IL MARE NUTRE LA POPOLAZIONE

L’isola di Houat è il paradiso per gli amanti del mare e della natura. È semplice: non vedrai auto! Qui gli spostamenti avvengono in modo armonioso e rispettoso dell’ambiente. L’isola dipende a tal punto dalla ricchezza del mare che fa di tutto per preservarla. Per rendertene conto, vai a visitare l’Eclosarium: il legame tra l’uomo e l’oceano è così intimo… Puoi anche incamminarti a piedi, lungo il sentiero che circonda l’isola, e rilassare gli alluci sulla sabbia fine…



L'ISOLA DI HOËDIC, L'ISOLA DEI FIORI

Ad un’ora dal continente, si trova l’isola d’ Hoëdic, dove l’evasione è garantita. Il sentiero costiero ti permette di fare il giro dell’isola a piedi: vista panoramica sull’oceano e calma all’orizzonte. Ad Hoëdic si respira tranquillità e sbocciano belle vacanze. A seconda della stagione e delle fioriture, le dune si ricoprono di colori… Nel cuore dell’isola, le stradine riflettono la vita isolana. Puoi scoprire ancora di più dell’isola visitando il forte di Hoëdic, proprietà del Conservatorio del Litorale. Tra passeggiate, spiagge e storia, la giornata si rivelerà molto ricca.

L'ISOLA DI GROIX, L'ISOLA DEI GRANATI

Imbarcati a Lorient, facendo rotta verso l’isola di Groix! Questa “pietra”, la cui rarità mineralogica è ben nota, invoglia a viaggiare. Arrivato a Port-Tudy, riamarrai affascinato da questo porticciolo di pescatori, tipico della Bretagna, e dalle sue case variopinte. Bisogna dire che la storia dell’isola è strettamente legata alla pesca e alle risorse che essa fornisce, come testimonia il tonno che funge da banderuola in cima al campanile! Per assaporare il gusto del mare, non avrai che l’imbarazzo della scelta tra orecchie di mare e ostriche di Groix Haliotis, o rillettes e zuppa “made in Groix e Natura”. Non c’è che dire, il mare ha davvero buon gusto nel Morbihan!

L'ISOLA DEI MONACI, LA PERLA DEL GOLFO DEL MORBIHAN

Caratterizzata dalla sua originale forma a croce, la più grande delle isole del Golfo del Morbihan va scoperta a piedi o in bicicletta. Già dall'imbarcadero, le strade costiere ci invogliano alla passeggiata e alla scoperta: la grande spiaggia con le sue cabine colorate, il cromlech di Kergonan ed i suoi segreti, la punta di Penhap che offre una magnifica vista sulla penisola di Rhuys… In poche parole, potrai passeggiare, bagnarti, riempirti gli occhi di magnifici panorami e gustare le ostriche con i piedi a mollo. Insomma, la vera definizione di vacanza!!

L'ISOLA DI ARZ, L'ISOLA DEI CAPITANI

Piccola per dimensioni, ma grande in quanto a storia, l'isola di Arz sembra come incastonata nel cuore del Golfo del Morbihan. A pochi passi da Vannes, Arz è un luogo particolarmente adatto alla navigazione e agli sport acquatici. Dal lato terra, i sentieri costieri ti condurranno alle spiagge, facendoti godere della vista di una natura ben preservata e, oggi, in piena rinascita agricola. Non lasciare l’isola senza aver visto il mulino di Berno, mosso dalle maree, oggi restaurato e pronto a macinare il grano… Se vuoi trascorrere una giornata davvero diversa, beh, è fatta!