Baia di Quiberon © Auteurs de vues

Quiberon,
l’impressione di essere alla fine del mondo

Godetevi un soggiorno a Quiberon per passare delle vacanze completamente immersi nell’ozio: spiagge, escursioni e talassoterapia in programma. Vi tenta?

carto situation Quiberon


La penisola di Quiberon: dove terra e mare diventano un tutt’uno!

Collegata al continente attraverso un piccolo braccio di terra, la penisola di Quiberon deve la sua originalità alla sua geografia del tutto speciale. Circondata dall’Oceano Atlantico, sono solo alcuni metri di terra (22 nella parte più sottile!!) a fare di questa vecchia isola una penisola.

L’unica via d’accesso regala una vista stupenda sul mare. Se girate la testa a sinistra, o a destra, non cambia: non vedrete che blu all’orizzonte! Benvenuti in riva al mare!

A partire dalla traversata dell’istmo di Penthièvre, il vostro sguardo si apre su distese di sabbia che ispirano il relax. Il treno delle vacanze è in partenza, soprattutto se avete la possibilità di viaggiare a bordo del cavatappi! Alcune vele colorano il cielo: i kitesurfer sono in pista e gli amanti delle tavole sono proprio lì vicino!

Un po’ più lontano si innalza il forte di Penthièvre, che segna l’ingresso nella zona militare della penisola. Di proprietà oggi del Ministero della Difesa, apre le sue porte al pubblico solo occasionalmente… ma la vista dall’esterno resta impressionante!

Dal forte potrete “andare all’assalto” della penisola attraverso i molti sentieri presenti. A piedi o in bicicletta, avete più di 40 chilometri che si allungano per farvi scoprire le molte facce di questa “lingua di terra”.

Sul lato orientale, la penisola è protetta dall’oceano e disegna una magnifica baia che si estende dietro le dune. D’altronde, non è certo un caso se fa parte del “club delle Baie più Belle del Mondo”… insieme alla baia di Ha-Long in Vietnam. Le lunghe spiagge di sabbia fine si succedono fino alla punta di Conguel, ultimo grano di sabbia prima dell’Atlantico! C’è come una voglia di ampiezza nell’aria!

La parte a ovest della penisola di Quiberon rivela tutto un altro paesaggio. Stagliata nella roccia, la costa selvaggia crea un’alternanza di calette e di falesie in cui vengono a morire le onde, lasciando qualche nugolo di schiuma sulla riva.

Non sorprende che molti pittori e scrittori vi abbiano trovato l’ispirazione! I colori cambiano a seconda del meteo, si intravede una flora particolare e il castello di Turpault resta di marmo di fronte al vento. Nel Morbihan nascono le idee…

  • Windsurf spot © Fotolia

    Windsurf spot

  • Il punta Conguel a Quiberon © Auteurs de vues

    Il punta Conguel a Quiberon

Quiberon, stazione balneare dal 1924

All’estremo sud della penisola, la città di Quiberon beneficia della sua situazione geografica eccezionale. Rivolta verso l’oceano e le isole al largo, a qualche passo di distanza, Quiberon ispira tranquillità. Con i piedi infilati sotto la sabbia potete sognare di viaggi dall’altra parte del mondo… nonostante… dei buoni profumi della nostra terra possano trattenervi un po’ in Bretagna! Da una parte le niniche, dall’altra il caramello al burro salato e poi le sardine… le vacanze portano anche il piacere di scoprire nuovi sapori! Non potrete solo assaggiare, ma anche visitare gli atelier di produzione: biscottifici, conservifici, industrie di marmellata.Un modo per farsi un programma gastronomico secondo i propri gusti! E, tra un boccone e un altro, concedetevi un momento privilegiato nel centro di talassoterapia concepito dal famoso ciclista Louison Bobet 50 anni fa! E se le vacanze non fossero che puro piacere?!

  • Porto Haliguen © M. Jamoneau

    Porto Haliguen

  • Invito al riposo © K. Piquet

    Grande spiaggia di Quiberon

  • Sofitel Quiberon thalassa © E. Cuvillier

    Sofitel Quiberon thalassa

Che voi siate avidi di massaggi, campioni di surf o lottatori, non vi serve che un solo indirizzo per organizzare il vostro prossimo viaggio: morbihan.com e le sue pagine piene di alloggi e di attività!

Grande spiaggia di Quiberon © A. Jouan

La grande spiaggia di Quiberon

Le nostre grandi destinazioni