Nautisme all'isola ai monaci © Y. Le Gal

L’ILE AUX MOINES

Una sensazione di spaesamento dopo solo 5 minuti di barca, ecco la forza dell’Isola dei Monaci, perla del golfo del Morbihan! Non appena avrete posato i piedi su questa terra accarezzata dalla corrente della Giumenta, considerata la più forte in Europa, sarete trasportati in un’altra Bretagna, quella che assomiglia alle isole greche! Troverete anche gruppetti di casette bianche di pescatori, grovigli di stradine fiorite che danno su giardini con vista sul mare e un’arte del vivere tipica delle isole! Qui regna sovrana la bici, quindi un consiglio: prendete subito il ritmo della vita isolana, noleggiando una bici per percorrere le stradine e scoprire i 14 km di sentieri. A tratti dovrete scendere e percorrere il resto del cammino a piedi per raggiungere una baia o, seduti sulla sabbia di fronte alla natura, potrete indulgere nel piacere di immaginarvi poeti.

  • Dolmen de Penhap © F. Galivel

    Dolmen di Penhab

  • Vélo sur l'île aux moines © E. D'Herouville

    Bici sull’Isola dei Monaci

Se alla poesia preferite l’archeologia, andate a sud e, a una svolta del sentiero, vedrete il dolmen del Pen Hap. Traccia dei tempi in cui l’isola era ancora unita alla terraferma, questo monumento megalitico avrebbe tra i 5000 e i 6000 anni di storia! Ne avrà visti passare di uomini!

Per la pausa aperitivo, lasciatevi guidare dal vostro istinto e sedetevi sulle tavole sistemate in mezzo al cantiere di ostricoltura: è l’occasione giusta per perfezionare la vostra conoscenza delle ostriche e degustarle appena uscite dall’acqua, accompagnate da un bianco fresco. Non chiudete gli occhi e non datevi pizzicotti, non serve: siete davvero lì! State davvero assaporando lo spirito semplice dell’Isola dei Monaci.

  • Vista aerea dell’Isola dei Monacis © Y. Le Gal

    Vista aerea dell’Isola dei Monacis

  • Vecchio sartiame vicino all’isola © Y. Le Gal

    Vecchio sartiame vicino all’isola

I LITORALI IMPERDIBILI

Il clima quasi meridionale di cui l’isola gode contribuisce alla crescita di una grande varietà di piante. Sono state contate 350 specie vegetali! Vi basterà percorrere i campi per ammirarne la varietà. Qui, il fiero asfodelo di Arrondeau cresce accanto alla ginestra, dal profumo di noce di cocco al momento della fioritura. Diversi passeri fanno di questo denso manto vegetale e degli arbusti il loro habitat. L’Isola dei Monaci, nel cuore del grande Golfo del Morbihan, è uno scalo apprezzatissimo da un gran numero di uccelli che vi trovano cibo e rifugio. Ad ogni svolta dei sentieri il paesaggio cambia, le anse nascoste si alternano alle punte rocciose. È a piedi o in bici che farete le vostre scoperte più belle. Spingetevi fino alla punta di Pen Hap a sud dell’isola, scoprirete il Cantiere del Guip, specializzato nella costruzione e nel restauro di barche tradizionali e di piccole imbarcazioni da diporto. Sceglierete magari di andare verso il nord, alla punta de Trec’h e al suo celebre calvario. La grande spiaggia, contornata da capanni, vicino al bosco dell’amore... vi invita a un ozio romantico. Il giro dell’isola è lungo 20 km... godetevi le sue bellezze in tutta tranquillità

I MOMENTI SALIENTI DELLA VITA CULTURALE

Se il mare ha profondamente segnato il passato dell’Isola dei Monaci, come testimoniato dal suo patrimonio culturale, gli isolani conservano ancora oggi un ritmo di vita cadenzato dal mare, e le feste del mare e della vela costituiscono un vero e proprio invito a incontrare gli abitanti. E, per continuare, cose ne direste di una degustazione di ostriche da Pierre Martin, in riva al mare?

Basteranno 5 minuti di traversata in barca per arrivare all’Isola dei Monaci e sentirvi già altrove! La compagnia Izenah Crociere propone traversate regolari più volte al giorno dall’imbarcadero di Port Blanc a Baden. In alta stagione, altre compagnie marittime assicurano i trasporti verso l’isola: Le Passeur des îles, la Compagnia marittima Latitude 56, la Navix-Compagnie des îles, Les Vedettes du Golfe, in partenza da diversi porti del golfo. Per i naviganti che attraccano sull’isola, sono disponibili molti posti per turisti sul pontone o in rada. Tutte le informazioni necessarie possono essere ottenute presso il Municipio dell’Isola dei Monaci o la Compagnia dei Porti del Morbihan.

Vi basterà qualche minuto di traversata per arrivare all’Isola dei Monaci. Appena sbarcati, la sensazione di straniamento è assicurata! Certo, incrocerete qualche automobile sull’isola, ma qui, come in tutte le isole, è meglio avventurarsi a piedi o in bici. Il giro dell’isola, lungo 17 km, si percorre in 4 ore e 15 minuti, imboccando il sentiero escursionistico. È un’occasione unica di scoprire il piccolo patrimonio dell’isola e gli stupendi scorci sul golfo del Morbihan. Se non avete una bici, ne potrete noleggiare facilmente una sull’isola.